Il cattivo funzionamento di un cancello elettrico può causare spiacevoli incidenti e, per questa ragione, la manutenzione periodica dei cancelli automatici si rivela indispensabile e necessaria.

Dal 1° agosto 2002 sono entrate in vigore delle specifiche normative che regolamentano le modalità di installazione e di manutenzione dei cancelli automatici, con lo scopo di garantire la massima sicurezza: la 98/37/CE e s.m.i. e la Direttiva 2006/42/CE, conosciuta anche come “Direttiva Macchine”.

Perché è importante mettere a norma i cancelli automatici?

I cancelli automatici sono ormai presenti in quasi tutte le abitazioni e condomini e sono molto più pratici di un cancello non motorizzato. La loro installazione deve essere sempre effettuata da Ditte specializzate e certificate.

A seguito della corretta installazione del cancello è necessario effettuare un collaudo e una verifica dell’automazione della macchina. Successivamente, la Ditta installatrice, dovrà rilasciare specifica documentazione al proprietario da conservare per dieci anni.

I cancelli però devono ricevere sempre un’adeguata e periodica manutenzione per assicurarne il corretto funzionamento e salvaguardarne la durata nel tempo, nonché garantire la sicurezza delle persone.

Manutenzione cancelli automatici: cosa dice la normativa?

Le normative che regolano l’installazione e la manutenzione dei cancelli automatici sono la 98/37/CE e s.m.i. e la Direttiva 2006/42/CE, conosciuta anche come “Direttiva Macchine”.

Con questa norma, i cancelli automatici vengono assimilati alle macchine e, per questo, devono essere utilizzati rispettando le norme di sicurezza e le regole di manutenzione necessarie alla conservazione dell’efficienza.

La direttiva macchine del Dlgs. 2010/17 prevede che la manutenzione dei cancelli automatici venga effettuata almeno ogni anno, con obbligo di certificazione da parte della Ditta esecutrice dei lavori e di marchiatura CE, tramite l’apposizione di una targhetta sull’impianto a tutela del proprietario che avrà garanzia di esecuzione a norma di legge dei lavori.

Insieme alla targhetta, la Ditta manutentrice consegnerà anche un documento con le regole da seguire per un utilizzo e una conservazione adeguata del cancello.

Il documento contiene:

  • la dichiarazione CE di conformità;
  • lo schema elettrico del cancello;
  • il disegno di tutto l’impianto;
  • le istruzioni sul corretto utilizzo;
  • il manuale tecnico di installazione e di manutenzione;
  • la dichiarazione di conformità dei singoli componenti;
  • il registro di manutenzione;

Per saperne di più, affidatevi agli esperti del settore.

www.impiantigiannini.it

info@impiantigiannini.it

Tel. 02.683575