Con l’arrivo dei primi caldi è buona abitudine provvedere alla manutenzione e pulizia ordinaria del proprio climatizzatore.

In questo periodo di incertezze legate alla salute a causa  del virus COVID-19 è stata messa in discussione anche la possibilità che lo stesso condizionatore possa incoraggiare la diffusione del contagio. Ma è vero?

Al momento non ci sono prove che il virus possa essere propagato dagli impianti di condizionamento. L’OMS ha infatti osservato che la diffusione del COVID-19 avviene principalmente per contatto o aspirazione diretta delle goccioline di saliva tra le persone. Non vi è quindi alcuna conferma che il condizionatore aumenti la propagazione del contagio, bensì ne viene consigliato il suo utilizzo in quanto contribuisce al continuo ricircolo di aria considerato essenziale per diminuire le possibilità di contagio tra persone in luoghi chiusi.

Naturalmente, al fine di garantire una tipologia di aria sana, è bene provvedere ad igienizzare il proprio impianto di condizionamento prima di metterlo in azione. A tal proposito desideriamo fornirvi, in qualità di esperti, qualche utile consiglio sulle buona pratiche di pulizia da osservare.  Innanzitutto è buona abitudine dotarsi di mascherina e guanti per evitare i contatti con muffe, funghi e batteri che possono annidarsi nei filtri. Pulire un condizionatore non è sicuramente una pratica da sottovalutare!

Gli stessi filtri poi, una volta smontati, possono essere puliti con prodotti specifici o alcol etilico.

Per garantire una pulizia sempre ottimale del vostro apparecchio, vi consigliamo di affidarvi al vostro tecnico manutentore di fiducia.

Giannini Srl è in grado di offrirvi un servizio ottimale e professionale per mettere in piena sicurezza i vostri ambienti.

Contattateci!

Giannini Srl